L’importanza della

thank you page

da  | Ago 11, 2023 | Aziende

copertina articolo: l'importanza della thank you page

Nel marketing è sicuramente molto importante focalizzarsi sull’accompagnare l’utente per tutto il suo percorso d’acquisto, fino a diventare finalmente cliente. Poi, una volta arrivati lì, è uso comune considerare il lavoro finito, ringraziare al massimo con un “Grazie per averci contattato” o “Grazie per l’acquisto” e concentrarsi di nuovo sull’acquisizione. 

Bisogna invece entrare nell’ottica che quella è solo una piccolissima fase del nostro funnel, dopo ne comincia un’altra, anche più difficile, che possiamo definire di “retention”.

 

E qual è il primo step della retention? La pagina di ringraziamento.

 

  1. Perché è importante
  2. Best practices con esempi
  3. Cose da evitare
  4. Strumenti per realizzarla

 

1- Perché è importante avere una thank you page

 

Pensiamo a cosa si aspetta il cliente dopo aver completato l’acquisto, certamente vorrà assicurarsi che l’operazione sia andata a buon fine, ma potrebbe voler sapere in quanto tempo verrà ricontattato, quante volte e su quali canali, tutte cose che possono essergli utilissime.

 

Ecco un esempio della nostra pagina di ringraziamento su Figaro Digital:

 

“Grazie per averci dato fiducia, entro un’ora riceverai una mail con tutte le istruzioni per generare il tuo preventivo personalizzato. Se qualcosa dovesse andare storto, ti invitiamo di controllare sempre la cartella Spam oppure a contattarci al numero 346-1237506. A tra poco!”

 

  • Ringraziamo l’utente per aver richiesto i nostri servizi
  • Lo informiamo che riceverà una mail con tutte le istruzioni
  • Gli diamo dei tempi certi, non dovrà aspettare più di un’ora
  • Raccomandiamo di controllare lo spam
  • Qualora ci fosse qualche intoppo nel processo, lasciamo il numero dell’assistenza per chiamare in qualsiasi momento

 

Qui si tratta di una semplice richiesta preventivo, più è complessa l’attività e più ci sono possibilità di personalizzazione.

2- Best practises con esempi di successo

thank you page Salesforce

Originalità nel messaggio: Sembra poco, ma anche solo inserire il nome dell’utente nel messaggio può farci fare la differenza.

Fare cross-selling o up-selling: Soprattutto quando si offre un “lead magnet” è una buona strategia mostrare dei prodotti correlati o alcuni dei prodotti più popolari. Aiuta anche quando gli utenti devono convertire di nuovo, ma è meno efficace.

 

Thank you page Etsy

Offrire uno sconto personalizzato: Ricevere un regalo è sempre gradito, specialmente dopo aver pagato qualcosa. Ci permette di percepire di aver sborsato di meno.

 

Thank you page Wrike

Condurre sondaggi: Senza essere troppo invadenti, può essere utile proporre un sondaggio ai clienti che hanno appena acquistato, questo ci aiuterà a capire quali sono i punti su cui concentrare i nostri sforzi nell’esperienza di acquisto. Ancora meglio se si può offrire uno regalo dopo aver completato il sondaggio, sfruttando la gamification.

 

Thank you page Orbit Media

Iscrizione alla newsletter: Dopo la conferma dell’acquisto il cliente è più propenso ad iscriversi alla newsletter, in particolare se non è stato obbligato ad iscriversi per completare i passaggi precedenti.

 

Thank You page Micheal Hyatt

Condivisione social: Condividere sui social è una pubblicità gratuita che riceviamo dai nostri clienti, fondamentale per rendere i prodotti virali. In questo caso c’è anche un incentivo, un concorso a premi abbinato, che è sicuramente utile ma bisogna fare molta attenzione alle normative italiane.

 

Thank you page Dropbox

Referral program: Chiedere subito di invitare un amico prima di aver testato il servizio ha dei pro e dei contro, tuttavia, se si offrono gli incentivi giusti può essere utilizzato con successo.

 

Thank you page Juvexil

Info sull’ordine effettuato: Come detto prima, è necessario dare tutte le informazioni utili per instaurare un rapporto di fiducia con il cliente. In questo caso si può visionare lo stato dell’ordine senza neanche aprire l’email di conferma, passaggio apprezzatissimo!

 

3- Cosa non fare

  • Non inserire troppi elementi: Trovare l’equilibrio giusto tra obiettivo che si vuole raggiungere e minimalismo. Dare poche informazioni, ma chiare. La confusione non è mai buona consigliera nella user experience.
  • Non promettere cose che non si possono mantenere: prima c’era l’esempio dell’apple watch, ma si può citare l’assistenza h24, se c’è qualcosa che non è possbile fare meglio non inserirla proprio, scriverla e poi non averla è un autogol clamoroso.

4- Strumenti per realizzare una Thank You page

 

Se non siete programmatori o non avete qualcuno che lo faccia per voi, ci sono molti template pre-compilati se usate wordpress o shopify. Anche se usate strumenti come active campaign o mailchimp. 

Il consiglio è sempre quello di affidarsi a professionisti dedicati.

Tasso di conversione ecommerce: 20 consigli utili

Tasso di conversione eCommerce: 20 consigli utili

Tasso di conversione eCommerce: 20 consigli utilida Figaro Digital | 13 Giugno, 2023 | AziendeLa metrica che più di tutte fa diventare matti proprietari ed eCommerce manager è sicuramente il tasso di conversione, il perché è piuttosto semplice da intuire: più...
Spedizione gratuita - Come utilizzarla da leva di marketing

Spedizione gratuita: come utilizzarla da leva di marketing

Spedizione gratuita: come utilizzarla da leva di marketingda Figaro Digital | Giu 12, 2022 | AziendeQual è il problema che porta la maggior parte degli utenti ad abbandonare il carrello in fase di pagamento? Da uno studio molto recente, realizzato da SendCloud in...
AUMENTARE LA COMPETITIVITÀ- LE AGEVOLAZIONI PER LA DIGITALIZZAZIONE

Aumentare la competitività: le agevolazioni per la digitalizzazione

Aumentare la competitività: le agevolazioni per la digitalizzazioneda Giulio Curcio Terremoto | 13 Aprile 2023 | AziendeLa digitalizzazione delle imprese è un processo in continua crescita e sempre più importante per la competitività delle aziende. La pandemia ha...
GLI ARCHETIPI NEL MARKETING- QUALE SCEGLIERE PER IL TUO BRAND

Gli archetipi nel marketing: quale scegliere per il tuo brand

Gli archetipi nel marketing: quale scegliere per il tuo brandda Figaro Digital | Ago 8, 2023 | AziendePerché alcuni brand ci rimangono molto più impressi di altri? Perché non è il prodotto a fare la differenza, quanto le emozioni che esso riesce a suscitarci. Come ci...
Il potere dei sensi- come il Neuromarketing può stimolare le vendite

Il potere dei sensi: come il Neuromarketing può stimolare le vendite

Il potere dei sensi: come il Neuromarketing può stimolare le venditeda Giovanna Fusco | 14 Ottobre, 2022 | AziendeScommetto sia capitato anche a te, almeno una volta nella vita, di svegliarti con il desiderio di gustare un bel cornetto caldo al cioccolato e di...
Il neuromarketing dietro la scelta del font

Il neuromarketing dietro la scelta del font

Il neuromarketing dietro la scelta del fontda Figaro Digital | 10 Giugno, 2023 | AziendeQuanti di voi, prima di pubblicare una landing page, un blog o una semplice newsletter, si fermano a pensare quale font è meglio utilizzare? Spesso è un aspetto sottovalutato,...
Come ottimizzare le immagini sul tuo sito (gratis)

Come ottimizzare le immagini sul tuo sito (gratis)

Come ottimizzare le immagini sul tuo sito (gratis)da Figaro Digital | Ago 8, 2023 | AziendeChi controlla spesso le prestazioni del proprio sito, spesso si trova davanti ad una schermata come questa in foto. L’ottimizzazione delle immagini è ancora uno degli aspetti...
Il Marketing al supermercato - le migliori strategie

Il Marketing al supermercato: le migliori strategie

Il Marketing al supermercato: le migliori strategieda Figaro Digital | 14 Ottobre, 2022 | AziendeNon è un segreto come nei supermarket sia tutto studiato nei minimi particolari, ogni prodotto, ogni scaffale, è posizionato in quel modo per incrementare la spesa di noi...
Non è finita qui!

C’è un posto, che forse ancora non conosci, dove puoi approfondire un argomento diverso ogni mese, attraverso dei veri e propri mini-corsi. Questo è “Deep in Marketing”, la newsletter targata Figaro Digital.